lunedì 11 dicembre 2017

LIFE: #buonlunedì


Non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso
Madre Teresa di Calcutta

Buon lunedì a tutti! Mentre vi scrivo alzo lo sguardo e vedo l'albero di Natale con le lucine che Gabri mi ha fatto trovare giovedì sera, non potete immaginare la mia sorpresa, è stato bellissimo! Fuori nevica e noi stiamo ascoltando le canzoni di Frank Sinatra. Sto bene, assaporo istanti di felicità. So che mi spettano 15 giorni di fuoco in cui non mi fermerò un solo giorno, ma non mi lamento, so che Gabri mi aiuterà e che i miei colleghi capiranno se mi troveranno parlare da sola!!! Scherzi a parte, questa settimana mi incontrerò anche con il mio gruppo delle "Tardons" e non vedo l'ora, ridiamo sempre molto quando siamo insieme. 
Ecco, questo è il mio augurio per la settimana che verrà: ridere, ridere e ridere! 

Vi abbraccio forte , la vostra Ci


mercoledì 6 dicembre 2017

MODA SOSTENIBILE: Creazioni Zuri


Ciao a tutti e buon mercoledì. Oggi vorrei parlarvi di moda sostenibile ed in particolare di un bellissimo brand di accessori made in Italy: Creazioni Zuri.
Ho scoperto questo brand, che poi chiamarlo brand è riduttivo, in quanto ritengo essere un vero e proprio progetto, sempre su Instagram e mi fa molto piacere condividere con voi la mini intervista che ho fatto alle due fondatrici Manuela, che mi ha risposto, e Chiara.
Parliamo di gioielli in carta stupendi e originali, le carte utilizzate sono naturali e non trattate e c'è un'attenzione particolare per il riciclo, altro tema che mi sta molto a cuore, come molti di voi sanno.


Vi lascio all'intervista.

Come nasce l’idea di Creazioni Zuri?
Creazioni Zuri nasce per gioco durante una passeggiata a Venezia nel 2011. Io (Manuela) e Chiara ci siamo conosciute all'università e insieme abbiamo condiviso fin da subito l'amore per i gioielli e gli accessori fatti con materiali inusuali. Entrambe amiamo molto la carta e da questi due aspetti è nata l'idea di creare una nostra linea di gioielli in carta. All'inizio era quasi un gioco, poi con il passare del tempo ci siamo rese conto che la nostra idea piaceva ed abbiamo iniziato a sviluppare seriamente il progetto. Il nome nasce dall'unione dei nostri due cognomi (Zuliani+ Rigon) e senza dubbio è la passione per questo lavoro che ci ha accompagnato fino ad ora.
I punti di forza dell'handmade e qualche svantaggio che può presentare
Creare handmade ha tanti lati positivi ma purtroppo anche tanti negativi. Noi per fortuna l'abbiamo sempre fatto con tanta passione. Crediamo molto nella nostra idea anche se ci sono stati momenti in cui abbiamo avuto grandi delusioni ma cerchiamo di tenere duro e pensare sempre a nuovi progetti per continuare a sviluppare nuove idee.
Il vostro approccio nella scelta dei materiali, della qualità,..
Usiamo materiali che provvengono da aziende della nostra zona e collaboriamo solo con aziende del nostro territorio. Siamo molto attente alla riciclabilità dei materiali che utilizziamo e le carte sono naturali e non trattati.



Qui sotto trovate i contatti di Chiara e Manuela, non esitate a scriver loro se necessitate di maggiori informazioni, sono molto disponibili e gentilissime e a loro va il mio più grande in bocca al lupo per questo splendido progetto!

Per contatti:
Creazioni Zuri
Chiara Zuliani & Manuela Rigon
Handmade Paper Jewels
Bassano del Grappa, Vicenza 
Instagram: creazionizuri

martedì 5 dicembre 2017

LIFE: #buonmartedì!

Quando ti ritrovi alle 23 di lunedì sera a scrivere un post per augurare un buon lunedì capisci che c'è bisogno di tarare nuovamente i ritmi...ma va bene così, sono in un periodo in cui sono serena e quindi via...se non è il buon lunedì sarà il buon martedì!
Dopo la piacevole serata trascorsa con Gabri, Marta e Lori, organizzata velocemente, tra risate e ricordi (abbiamo tutti lavorato insieme anni fa), la frase che vorrei dedicare alla settimana è la seguente:

Non camminare dietro a me, potrei non condurti. Non camminarmi davanti, potrei non seguirti. Cammina soltanto accanto a me e sii mio amico.
(Albert Camus)

Essere amici è una cosa meravigliosa! Il mio pensiero e il mio grazie, va a tutti coloro che mi sono accanto e mi incoraggiano di volta in vita in ogni mia nuova avventura. Un grazie particolare anche a Gabri che mi sopporta nei miei momenti di sclero come quando mi si rovescia il detersivo sul pavimento appena pulito... 

Buon martedì a questo punto, e buona settimana a tutti voi!
La vostra Ci

venerdì 1 dicembre 2017

StreetStyleCi LOVE PLACES : The FisherMan - il pesce nella michetta

Buon venerdì a tutti! Devo ringraziare i miei amici Stefano e Giada per avermi parlato di questo posticino e in particolare, Stefano per avermi portato in pausa pranzo qualche domenica fa... anzi, Stefano tieniti pronto che replichiamo!
Sto parlando di The FisherMan, in via Varese a Milano.

Riccardo, il proprietario, fino a sette anni fa faceva l’ingegnere. Poi la passione ha prevalso sulla ragione, e oggi si sveglia all’alba, va al mercato del pesce e poi si dedica al suo posticino del cuore.
Da sette anni fa ad oggi, certo, non è semplicemente successo un miracolo: Riccardo ha studiato, ha frequentato corsi per alimentaristi per avere la certificazione, ha fatto alcune stagioni per mettersi alla prova in tante cucine per non farsi cogliere impreparato.



Fa nascere The FisherMan, un bistrot che ha alla base panini di pesce, tartare e carpacci: materia prima eccellente e freschissima, proposta facile e invitante, ma soprattutto imprinting tutto milanese. Dalla michetta De. Co. scelta come contenitore del pane (la vera michetta per chi se la ricorda!), ai nomi dei panini che prendono spunto dai luoghi più identificativi della città, al mercato del pesce locale (uno dei migliori di’Italia!), alla birra del birrificio Milano come accompagnamento ai piatti.
Il resto l’ha fatto il locale: minimal quel tanto che basta per farlo piacere agli hipster, caldo quel giusto che evita di farti sentire in un posto anonimo. Un luogo ospitale, invitante, e pulito sia negli arredi che nella proposta. E poi, c'è il tocco ecologico che tanto mi piace: tutto il servizio viene fatto con stoviglie e posate compostabili, perché anche la sostenibilità qui è di casa.


Ho assaggiato la Michetta Isola: polpo alla brace, crema di ceci e guanciale croccante. Il tutto viene accompagnato da delle verdurine fritte (zucchine e carote). Noi abbiamo scelto un calice di bianco Sauvignon buonissimo. Ottimo anche in estate perché ha diversi piatti freschi come tartare e carapaci.

Buono buono buono!
Vi lascio qui sotto i contatti. Vi auguro un felice week end!
The FisherMan
via Varese 4, Milano
02 7200 3237



lunedì 27 novembre 2017

LIFE: #buonlunedì

Negli abbracci sono nascoste tutte le parole più belle del mondo, tipo: "sono qui", "non ti preoccupare", "tutto passa"

Buon lunedì! Abbracciare ed essere abbracciati. Questo week end è trascorso così, tra abbracci di amici e di Gabri, mi sono sentita bene, tranquilla. Certo ora le emozioni sono a mille, soprattutto per una ragione, vedremo come andrà. Spero bene, io ci metterò energia positiva. L'energia muove tutto, e se noi siamo in grado di lasciare andare le cose negative, le paure e le ansie, cosa non facile ovviamente, lasciando posto alla positività sono certa che le cose si muoveranno. Questo è l'augurio a tutte le persone che inseguono i loro sogni, non mollate mai!
Buona settimana a tutti voi, la vostra Ci


mercoledì 22 novembre 2017

BEAUTY: recensione prodotti The Ordinary

Buongiorno a tutti! Ve lo avevo promesso e oggi vi parlo dei prodotti The Ordinary che ho acquistato a fine ottobre e di cui vi parlai in questo post
Brevemente, vi ricordo che questo brand del gruppo DICIEM, propone una linea di prodotti per la cura della pelle con ingredienti dall’efficacia clinicamente dimostrata che costano una manciata di euro (range di prezzi: €5,80 – €14,90).
Per prima cosa devo fare i complimenti per l'esperienza di acquisto. Ho inoltrato il mio ordine in data  24 ottobre e il giorno 31 ottobre ho ricevuto il mio pacco. Sono stati velocissimi! Inoltre le spese di spedizione erano gratuite! Ma veniamo ai prodotti. Io ho usato questi 3:

Ho iniziato ad utilizzare subito questo siero, in quanto il mio adorato Siero alla Vitamina C era terminato. Il nome di questa formula è stato ispirato da alcuni marchi che si riferivano ai propri costosi prodotti che offrivano combinazioni di tali tecnologie con il termine "buffet", comparando tali prodotti ai buffet che offrono vari tipi di alimenti tutti insieme.
Questa formula combina infatti una serie di tecnologie appositamente studiate per combattere diversi segni dell'invecchiamento contemporaneamente. Io lo sto applicando sull'intero viso e sul collo alla mattina e alla sera dopo aver lavato il viso. Mi piace molto per due ragioni:
1) si assorbe velocemente non ungendo la pelle
2) trovo la mia pelle più luminosa
Sul sito lo trovate con il nome Buffet, confezione 30 ml



Ho deciso di sostituire il mio contorno occhi della Clarins in formula gel perchè è una formulazione che prediligo in estate, in inverno preferisco qualcosa di più idratante e quindi ho deciso di provare questo prodotto. La sua formula, caratterizzata da una texture leggera, contiene una concentrazione estremamente elevata (5%) di caffeina, oltre a Epigallocatechin Gallatyl Glucoside (EGCG) purissimo da foglie di tè verde. Studi indipendenti hanno dimostrato che l'uso topico della caffeina e dell'EGCG può contribuire a ridurre il gonfiore del contorno occhi e le occhiaie. E quindi... non potevo non provarlo. Lo massaggio sul contorno occhi alla mattina e alla sera. La sensazione è quella di avere una pelle più tonica. E' comunque una formulazione leggera, se avete delle occhiaie molto blu non penso possa essere il prodotto adatto.
Sul sito lo trovate con il nome Caffeine Solution 5% + EGCG , confezione 30 ml


Questo prodotto lo adoro! La sua formula offre un'immediata idratazione e risultati duraturi con un uso costante. Ed è così. Non so se è la combinazione dei vari prodotti, ma la mia pelle risulta essere più tonica e idratata. Mi piace moltissimo! La uso di giorno, per la sera invece uso quella multiuso di Sephora, che rimane pur sempre un ottimo prodotto.
Sul sito lo trovate con il nome Natural Moisturizing Factors + HA, confezione da 100 ml

Questa la mia esperienza: mi sto trovando molto bene e vi consiglio vivamente questa linea di prodotti. Ce ne sono tantissimi e per diversi utilizzi, sul sito trovate tutte le schede prodotto. Io mi sono documentata anche leggendo in rete le recensioni di altre ragazze . Perché l’unico problema con The Ordinary è che dal nome dei prodotti non è esattamente facile capire a cosa servano e come/quando utilizzarli… Mi spiego: non troverete nessun prodotto chiamato “Crema Idratante” o “Siero Schiarente Antimacchia“, ma le formulazioni prendono semplicemente il nome dei principi attivi che contengono. Però sul sito leggendo le schede è tutto molto semplice.
Se desiderate maggiori informazioni o approfondimenti sono qui, a vostra disposizione.
Vi auguro una buona giornata!
La vostra Ci

lunedì 20 novembre 2017

LIFE: #buonlunedì!


Buon lunedì a tutti voi! Oggi dedico l'augurio di una buona giornata e buona settimana a tutti coloro che si sentono un po' stanchi come me! Eh sì, dirvi che sono un po' stanca è poco, ma nello stesso tempo chi mi conosce sa che non mollo facilmente. Quello che cerco sempre di fare è mettere il meglio in tutte le cose che faccio, tenere alta la concentrazione e il buon umore anche quando avrei voglia di lasciare andare tutto. Penso di aver preso da mio nonno Francesco che era un grande lavoratore e come me ha fatto mille cose, ma sempre con il sorriso. Tenete duro, magari è solo un momento, magari no, cercate di regalarvi qualche momento solo per voi, per rilassarvi, come un bagno caldo, la lettura di un buon libro, ascoltare della musica rilassante o semplicemente stendersi sul divano e cazzeggiare un po'. La mia amica Lorena mi ricordo che mi ha sempre detto "volere è potere", ed è anche per questo che tengo sempre duro concentrandomi sui miei obiettivi. Vi lascio una frase che mi piace moltissimo

Mira alla luna, anche se la manchi atterrerai tra le stelle.

Un bacione e una buona giornata a tutti
La vostra Ci

venerdì 17 novembre 2017

StreetStyleCi LOVE PLACES : MUU

Ciao a tutti e buon venerdì!Oggi vorrei parlarvi di un posticino che io e Gabri abbiamo scoperto pochissimo tempo fa. Si tratta di MUU a Legnano.
Vegani e vegetariani non leggete questo post!
Eravamo alla ricerca di un ristorante che facesse hamburger qui in zona, sai per quando ti prende quella voglia di hamburgazzo e non hai voglia di andare fino a Milano. E così cercando online abbiamo trovato questo posticino a Legnano che ci è piaciuto fin da subito. E' interessante la filosofia alla base: alla storica macelleria della famiglia Marchiante che, garantisce il rifornimento di materie prime di qualità, è stato affiancato il ristorante. In pratica, mangi quello che vedi esposto e questo approccio mi piace.


 Arredamento minimal ed elegante, comunicazione accattivante, formula di successo a metà tra bar per colazioni e aperitivi, rivendita di specialità gastronomiche, pizzeria e vera e propria griglieria. 
Al MUU potete iniziare con una ricca colazione, proseguire con il pranzo, regalarvi un aperitivo gustoso ricco di salumi e formaggi (la specialità pare essere lo "stendino" di salumi) e concludere con la cena, la cucina resta aperta fino alle 24, ma prenotate, soprattutto a cena, perché è sempre molto richiesto.
Ottima la carne. Noi abbiamo provato degli hamburger (il classico è davvero molto buono), e le tartare, vengono proposte  5 versioni. Ai dolci della lista, come la sbrisolona con composta di arancia e salsa al Marsala, si aggiungono quelli più classici disponibili al banco, dalla torta di mele al tiramisu. Buona la carta dei vini, con etichette più varie e abbordabili, ma molto più interessante l'assortimento di birre artigianali, da quelle del Birrificio Italiano alla belga Lupulus. 







C'è anche a Parabiago, anzi se non sbaglio, è stato prima aperto a Parbiago e successivamente a Legano. Ve lo consiglio molto, da provare!
Un abbraccio dalla vostra Ci e un buon week end!


Via Palestro, 23 Legnano
0331 59 87 23


mercoledì 15 novembre 2017

BEAUTY: le mie fisse del momento

Ciao a tutti! Oggi vorrei parlarvi di prodotti beauty e in particolare delle mie ultime fisse del momento. Sono certa che mi capirete quando parlo di fisse, perché io sono così quando provo un prodotto che mi piace poi uso solo quello! Di seguito un elenco dei miei preferiti del periodo.

TERRA E CORRETTORE BENEFIT
Complice uno dei tanti scioperi di Trenord, un venerdì decisi con la mia amica Giada di trovarci la mattina per farci due chiacchiere e un giretto...fu l'inizio del danno!!!!! Prima colazione da Novecento con brioche e cappuccio, cose che non avrei dovuto mangiare visto che ero a dieta (sì leggete bene, uso il passato, perché in sto periodo mi è praticamente impossibile seguire un regime ipocalorico, ma questo è un altro discorso!). Poi ci siamo guardate e ci siamo dette: "Va beh dai facciamo un giretto da Sephora", e così ci siamo dirette verso lo store di Garibaldi. Arrivate siamo state bravissime, abbiamo dribblato tutte le ragazze che volevano farci le sopracciglia, provare rossetti, provare fondotinta, provare elisir di giovinezza e chi ne ha più ne metta.... abbiamo raccattato su 2-3 maschere (perché vuoi andare da Sephora ed uscire a mani vuote? Sia mai! Di una maschera ne abbiamo sempre bisogno)... Eravamo lì a 2 metri dalla cassa quando, non ricordo chi delle due, ma probabilmente entrambe, ci siamo dette "Va beh dai andiamo a vedere lo stand della Benefit". DANNO DANNO DANNO. Lì c'era ad attenderci Rebecca che con i suoi pennelli ci ha trasformate (no non siamo uscite che sembravamo due travoni, questo no, ma eravamo luminose, semplicemente e magnificamente luminose!). E con noi un bel sacchetto.. nel mio c'erano:
- Correttore Boi-ing air brush : effetto photoshop garantito! Vuoi non averne bisogno?
- Terra Hoola: è una cipria abbronzante dall'effetto "baciata dal sole", come non averla....
A parte gli scherzi, sono due prodotti molto buoni perché sono dal finish naturale che dura da mattina a sera. Il correttore, se usato anche sotto gli occhi, non va nelle pieghette delle rughe, quindi perfetto!Io lo uso come base sugli occhi e mi piace perché da molta luce allo sguardo.

PRODOTTI THE ORDINARY
Di questi prodotti vi parlerò con una recensione ad hoc perché sono stupendi. Vi dico solo che sono canadesi, che li ho ordinati sul sito canadese e dopo pochi giorni erano già arrivati. Ottima esperienza di acquisto online, ma anche beauty, mi stanno dando delle soddisfazioni!

FARD E FONDOTINTA KIKO
Ma capita solo a me di entrare da Kiko per uno smalto da 2€ ed uscire con tutto tranne che con lo smalto? Ho acquistato due prodotti super, di cui ne avevo bisogno più che altro perché avevo terminato quelli che stavo usando. In particolare ho acquistato:
- CC Cream cushion : era da tempo che volevo provare un fondotinta cuschion, ma quelli della Lancome che mi avevano incuriosita costano davvero troppo. Questo mi sembra un buon compromesso per il prezzo e per la tipologia di prodotto. La texture, fluida, leggera e di facile assorbimento, si fonde con la pelle, mimetizzando discromie e imperfezioni. Ha un fattore protettivo 25 e il colore è perfetto per il mio incarnato (io ho preso un Warm Rose 30). Mi piace l'idea di portarlo con me e picchiettarlo sul viso all'occorrenza.
- Fard Artic Holiday: nel mio giretto con Giada un altro prodotto che mi aveva colpito della Benefit era l'illuminante, ma ahimè un po' troppo caro per l'uso che ne avrei fatto io. Da Kiko invece ho trovato questo blush che è anche luminoso, quindi mi è sembrato un ottimo mix. La confezione è da 8 gr, quindi penso che mi durerà parecchio. Mi piace moltissimo! Ma è un'edizione limitata, quindi se vi incuriosisce vi suggerisco di andare quanto prima nei negozi.

E con questo concludo, spero di avervi strappato due risate oltre che avervi fornito dei suggerimenti. Vi abbraccio e vi auguro una buona giornata!
A presto, la vostra Ci


lunedì 13 novembre 2017

LIFE: #buonlunedì

WE KNEW YOU COULD DO IT

Sapevamo che ce l'avresti fatta... a fare cosa? Provate a pensare a quelle cose che siete riusciti a fare ma che pensavate di non esserne in grado. Anche solo alzarsi quella mattina in cui vedi tutto nero, anche solo guardarti allo specchio e sorriderti nonostante il dolore che hai dentro, anche solo.. anche solo essere riuscita a darti fiducia e a volerti bene per quello che sei. Questo post lo dedico a tutti coloro che lottano giorno per giorno. 

Sei un guerriero, non dimenticarlo, ed io faccio il tifo per te, sempre. 
Qualsiasi cosa accada, non temere, la mia mano è tesa verso di te. Se ne sentirai il bisogno aggrappati, poi lasciala e prosegui. Se ne sentirai ancora bisogno sarà sempre lì, pronta a tirarti su ma anche a darti il cinque per le tue piccole vittorie.

Buona settimana a tutti voi, e ricordiamoci sempre di sorridere.
Un abbraccio, dalla vostra Ci

venerdì 10 novembre 2017

UN LIBRO A SETTIMANA: La custode del miele e delle api

Buon venerdì a tutti! Torna la rubrica sui libri, perdonatemi se in questo periodo non riesco a postare un libro a settimana ma sono un po' presa con il lavoro e quindi cerco davvero di fare il possibile.
Oggi vorrei parlarvi di un secondo libro di Cristina Caboni che mi è piaciuto moltissimo: La custode del miele e delle api.
Se vi ricordate, me lo aveva suggerito Valeria della libreria Ghirigoro, e devo riconoscerle che merita! E' un libro molto piacevole, si legge velocemente, e apprezzerete le api!
TRAMA
Angelica non è mai riuscita a mettere radici. Non ha mai voluto legarsi a niente e nessuno, sempre pronta a fuggire da tutto per paura. C'è un unico posto dove si sente a casa, ed è tra le sue api. Avvolta dal quieto vibrare delle loro ali e dal profumo intenso del miele che cola dalle arnie, Angelica sa di essere protetta e amata. È un'apicoltrice itinerante e il miele è la sola voce con cui riesce a far parlare le sue emozioni. Perché il miele di lavanda può calmare un animo in tempesta e quello di acacia può far ritrovare il sorriso. E Angelica sa sempre trovare quello giusto per tutti, è il suo dono speciale. A insegnarglielo è stata Margherita, la donna che le ha fatto da madre durante l'infanzia, quando viveva su un'isola spazzata dal vento al largo della Sardegna. Dopo essere stata portata via da lì, Angelica ha chiuso il suo cuore e non è più riuscita a fermarsi a lungo in nessun luogo. Ma adesso il destino ha deciso di darle un'altra possibilità. C'è un'eredità che l'aspetta là dove tutto è cominciato, su quell'isola dove è stata felice. C'è una casa che sorge fra le rose più profumate, un albero che nasconde un segreto prezioso e un compito da portare a termine. E c'è solo una persona che può aiutarla: Nicola. Un uomo misterioso, ma che conosce tutte le paure che si rifugiano nei grandi occhi di Angelica. Solo lui può curare le sue ferite, darle il coraggio e, finalmente, farle ritrovare la sua vera casa. L'unico posto dove il cuore può essere davvero libero.

PERCHE' MI E' PIACIUTO
Come nel precedente libro della Caboni " Il sentiero dei profumi", di cui trovate il post qui , anche questo libro è un libro di speranza, è un viaggio introspettivo nel personaggio Angelica. Un condensato di luce, profumi e dolcezza nella durezza di una vita che sembra non dover portare a nessuna soddisfazione. Ma che poi...
E' un romanzo coinvolgente, che ti porta nella terra di origine della protagonista, la Sardegna e ti sembra di essere lì, di assaporarne i profumi e di goderne della luce. Bello, ma non come "Il sentiero dei profumi" in cui proprio la Caboni mi ha fatto sognare!

LEGGILO ASSAPORANDO...
Una fetta di pane caldo con del buon miele, ovviamente!

mercoledì 8 novembre 2017

LIFE: LAGOM la risposta svedese per la felicità

Buongiorno a tutti! Qualche giorno fa vi avevo parlato dell' hygge, a filosofia danese che insegna a creare un'atmosfera accogliente, piacevole, intima mentre si assaporano i piaceri della vita circondati dall'affetto delle persone care
Al Nord, tuttavia, ogni paese ha la sua parola magica che ci viene in aiuto nella ricerca della felicità. In Svezia, ad esempio, di parla di Lagom, che si legge esattamente come si scrive e che racchiude un mondo bellissimo! Dopo l’hygge il lagom, un nuovo concetto svedese per la felicità: moderazione ed equilibrio per il raggiungimento della serenità.

Se l’Hygge prevedeva la ricerca della comodità nelle piccole cose, il Lagom svedese è un po’ diverso, ed è più una filosofia di vita in generale, piuttosto che un qualcosa da ricercare giorno per giorno, volta per volta. Insomma: quando inizi a praticare il Lagom, questo entra naturalmente nella tua vita e lì ci rimane.

Il Lagom è la ricerca della moderazione e nell’equilibrio in tutto quello che facciamo. Significa letteralmente “la giusta quantità” e racchiude l’idea che è possibile raggiungere tranquillamente un equilibrio salutare con il mondo senza dover stravolgere la nostra vita ma solo moderandoci (senza tuttavia negarci nulla). Quando nella nostra vita ci sono equilibrio e bilanciamento, moderazione e non esagerazione, in effetti, poi si sta meglio, no?

Rispetto all’Hygge, quindi, il Lagom coinvolge anche il mondo esterno e la natura, e non solo noi stessi e la nostra famiglia, poiché la moderazione deve essere raggiunta nelle situazioni e nelle emozioni ma anche nel concreto, e cioè senza esagerare sul cibo e mantenendo uno stile di vita regolare.

Come fare, allora, per raggiungere il Lagom? Ecco qualche piccola regola che dovremmo prendere come abitudine per trovare in noi stessi e nella nostra famiglia l’equilibrio scandinavo e il concetto di “la giusta quantità”.

- se vogliamo fare spazio al Lagom nella nostra vita dobbiamo iniziare a pensare se le nostre attività sono bilanciate. E cioè: quanto tempo passiamo al lavoro? Quanto a casa? Quanto con i nostri figli? Quanto da soli? Tutto dovrebbe avere la giusta quantità di tempo da dedicargli, senza sforarla ma nemmeno senza sacrificarla.

- La moderazione la si raggiunge prima di tutto sul cibo e sull’alimentazione. Non bisognerebbe mai esagerare, e nemmeno mangiare troppo poco, variando sempre in modo che ogni alimento abbia il suo giusto spazio. Non esagerare, tuttavia, non significa nemmeno privarsi per forza di qualcosa. Se amate così tanto quella torta ipercalorica al cioccolato, quindi, non eliminatela per sempre dalla vostra tavola, ma tenete un angolino di spazio alla domenica per gustarvela e sentirvi così soddisfatti!

- Comprate meno, fate meno shopping inutile, scegliete bene: il Lagom passa anche dal portafoglio, che saprà anche ringraziarvi una volta raggiunto l’equilibrio! E qui ci si ricollega al tema della moda sostenibile, per esempio. Infatti, piuttosto di comprare indiscriminatamente tutto solo perché sentite di doverlo assolutamente avere, pensate, prima di strisciare la carta, a se davvero quella cosa vi serve. E concentratevi sempre sulla qualità piuttosto che sulla quantità: il fast fashion ormai ci ha abituati ad avere gli armadi straripanti di abiti di fattura non bellissima; torniamo un po’ alle origini, e scegliamo abiti belli, che davvero ci piacciono e che dureranno di più nel guardaroba!

- Eliminate il superfluo dalle vostre vite, sia in senso materiale sia affettivo. Una casa minimal significa una casa con più spazio per ciò che è importante. Un po' come insegnano Marie Kondo e il suo "Il magico potere del riordino": c'è un perché se questo libro è diventato un bestseller e un cult, e come potremmo quindi non consigliarlo quando si parla di Lagom? E per quanto riguarda le relazioni personali, lasciate perdere le amicizie fatte di “per forza” e di consigli non richiesti: concentratevi su chi davvero amate!

- Siate grati di ciò che già avete, godetevelo e vivetelo prima di decidere di passare ad altro così, su due piedi, perché in quel momento vi va! Appena imparerete a farlo vi riuscirà perfettamente in tutti i campi della vita e lo spreco, in questo modo, sarà sostituito dall’equilibrio!

Spero come sempre di avervi offerto uno spunto di riflessione utile, soprattutto in questo periodo in cui sembra tutto un gran casino per via delle difficili relazioni che si instaurano, del tempo che sembra sempre meno e delle difficoltà nel lavoro.
Vi abbraccio forte, la vostra Ci

lunedì 6 novembre 2017

LIFE: #buonlunedì !

Il sussurro d'un ti voglio bene, sentire la dolcezza d'una carezza, l'aroma d'un caffè, sono le cose più belle appena mi sveglio. Buongiorno alle nostre emozioni.

Buongiorno e buon lunedì a tutti voi!Spero abbiate trascorso una buona settimana! La mia è volata tra impegni vari e un week end piacevole! Infatti, non sono riuscita a pubblicare alcuni post che avevo preparato, rimedierò questa settimana! Noi, abbiamo scoperto un nuovo posticino a Legnano dove fanno degli hamburger deliziosi (di cui magari vi parlerò in seguito) e poi siamo stati al cinema. Abbiamo fatto cose semplici, che però ti fanno bene e ti ricaricano. E' iniziato anche novembre, il mio augurio è che questo mese possa portare un po' di serenità alle persone che amo, preparandoci al periodo di feste, periodo da trascorrere con chi vogliamo bene, non di ansie per pensare a cosa regalare. Il tempo è il regalo più bello che una persona può fare agli altri, penso. 
Vi auguro di trascorrere una buona giornata e una buona settimana!
A presto, la vostra Ci

lunedì 30 ottobre 2017

LIFE: #buonlunedì

Buongiorno a tutti e buon inizio di settimana!


LA MIA IDEA DI BUONGIORNO E' APRIRE GLI OCCHI LA MATTINA, 
PRENDERE UN BEL RESPIRO E... 
TORNARE A DORMIRE!

E tra qualche giorno lo si potrà fare, dato che ci saranno dei giorni di festa! E per chi invece non potrà fare il ponte, pazienza vivete tutto con estrema calma e tranquillità, cercando di rallentare un pochino i ritmi, ogni tanto, e godendo dei piccoli piaceri come concedersi una colazione al bar sfogliando un libro o un giornale, assaporando il sole del mattino in faccia, sarà anche fresco ma ha una luce tutta sua!
Vi ricordo di sorridere, sempre, più che potete.
Un abbraccio, la vostra Ci

giovedì 26 ottobre 2017

Un libro a settimana: UBIK

Buon venerdì e ben ritrovati con la nostra rubrica sui libri. Oggi vorrei parlarvi di UBIK di Philip K. Dick.
Il mio primo libro di Philip K Dick. Scritto nel 1969 e assolutamente visionario. Appena l'ho terminato mi ha lasciato un po' così, sono 2 giorni che l'ho terminato ma mi ritrovo continuamente a pensarci. Me lo ha consigliato Gabri e devo dire che sono molto contenta di averlo letto, è uno di quei libri che rimangono...E' stata una piacevole sorpresa. Avete presente il film Blade Runner? E' appena uscito il seguito in queste settimane al cinema. Ecco la sensazione è quella, di riflessione e confusione ma che alla fine ti fa dire...che figata pazzesca!

TRAMA
Glen Runciter comunica con la moglie defunta per avere i suoi consigli dall’aldilà. Joe Chip scompare dal mondo del 1992 e si ritrova nell’America degli anni Trenta, mentre riceve misteriosi e cupi messaggi. Una trappola mortale sembra aver annientato i migliori precognitivi del sistema solare. È in corso una lotta per scrutare il futuro nel corso di un’impossibile dissoluzione del presente; mondi e tempi diversi vivono e fluiscono contemporaneamente, la vita si scambia con la morte.

PERCHE' MI E' PIACIUTO
La trama e la sottotrama sono un intreccio di personaggi ed eventi scatenati dalla mente visionaria dell'autore che confondono il lettore ma allo stesso tempo lo appassionano perchè si vuole capire cosa si sta leggendo.
Si parte con Glen Runciter che parla con la sua moglie defunta Ella in stato di semivita per la gestione della sua azienda, un'organizzazione fatta di persone con capacità telepatiche e già qui è tutto un mondo nuovo e assurdo. Poi si fa conoscenza di Joe Chip, dipendente di Runciter in quanto scopritore di talenti e si comincia l'avventura con un viaggio verso Luna insieme ad un gruppo di telepati tra cui compare anche Pat Conley con il nuovo e singolare talento di poter andare indietro nel tempo.
I fatti che succedono sulla Luna e l'esplosione che ha luogo nella navicella spaziale danno inizio al vero e proprio libro, un insieme di salti spazio-temporali e confuse scene che i protagonisti non si spiegano e cercano risposte dove ci sono solo domande in una lotta contro il tempo (non metaforicamente parlando ma realmente). L'unica cosa che si ripete e la parola Ubik e Joe deve riuscire ad ottenere questo magico prodotto: ma cos'è Ubik?
Ubik o elisir de Ubique o unguento magico e salvezza per Joe e i suoi amici, si continua a parlarne per tutto il romanzo, un elemento con ingredienti particolari che non si sa cosa possa magicamente fare e non si riesce ad ottenere se non alla fine del racconto. Io credo che sia a interpretazione del lettore dare un significato ad Ubik. Personalmente penso sia tutto, ubiquità quindi una sorta di entità divina, ma può essere altre mille cose che l'autore ci dice ma non ci dice.

Una grande parte fondamentale è la lotta tra bene e male che è rappresentata da Glen Runciter e poi Ella, che aiutano Joe nella sua ricerca di Ubik, e dall'altra parte Pat Conley (inizialmente si pensa sia sua la colpa del degrado delle cose/persone visto il tempo che va all'indietro) e poi Jory, un ragazzo in semivita che risucchia la vita delle altre persone congelate, ma io ho visto una sorta di contrasto tra bene e male anche nel fato e nel tempo, il primo che in qualche modo aiiuta Joe ad avere in qualche modo la sua salvezza e il secondo che invece l'ostacolava nel suo riavvolgersi all'indietro.

Tutto è così contorto che alla fine del libro non ti resta che rileggerlo!
Mi sento di consigliarlo perchè è davvero particolare.

UNA PICCOLA CURIOSITA'
Volete un biglietto per Marte? Non prendete impegni per maggio 2018, perché è possibile "volare" sul pianeta rosso prenotando il vostro biglietto proprio qui ... Non perdete tempo lo scadere delle prenotazioni è il 1novembre.


mercoledì 25 ottobre 2017

BEAUTY: The Ordinary

Ciao a tutti, oggi vorrei parlarvi di una linea di prodotti di bellezza che ho scoperto su Instagram. Come avrete notato, Instagram mi sta facendo davvero scoprire dei marchi molto interessanti e sono contenta di condividerli con voi. Il brand di cui vorrei parlarvi è: The Ordinary
Questo è un brand che ha portato innovazione nel panorama beauty, si chiama ordinario ma ha ben poco di ordinario. Cosa hanno di speciale i prodotti The Ordinary? Sono prodotti con focus su uno, massimo due, ingredienti attivi chiave, un'ottima qualità e formulazione, un'etica di produzione e un prezzo mini.
The Ordinary è la linea di prodotti più economica prodotta dall'azienda DECIEM, economica proprio perché vende i principi attivi, utilizza pack semplici e non troverete gli ingredienti scritti sopra l'etichetta ma potete vederli direttamente sul sito. La qualità però è estremamente elevata.
Il packaging – che a me piace molto– ricorda quello dei medicinali: ogni flaconcino contiene una sostanza attiva per rispondere a un bisogno specifico della pelle.  Ogni prodotto della linea costa tra i 5 e massimo 17 Euro. Il che è una perla rara per materie prime di questa qualità. 

Come iniziare? E' necessaria un po' di RICERCA preventiva. Consiglio di leggere le schede dei prodotti, sul sito sono accurate e complete, e magari anche qualche review sul web, per capire quale prodotto può essere adatto alle vostre necessità. Io mi sono trovata bene confrontando sia il sito specifico della linea The Ordinary (dove trovate le schede prodotto) che quello dell'azienda Diciem  (dove trovate la classificazione dei diversi prodotti). Questi sono i 3 prodotti che ho ordinato:

- siero Buffet : siero antiage, siero mix e multitecnologico dalle diverse proprietà. Da usare dopo il tonico e prima della propria crema.
- contorno occhi Caffeine Solution 5% + EGCG : per ridurre occhiaie e gonfiori

Altra cosa che mi piace tantissimo è che tutti i prodotti The Ordinary, e degli altri marchi DECIEM, sono privi di parabeni, solfati, olio minerale, metilcloroisotiazolinone, metilisotiazolinone, oli animali, cloruro di benzalconio, coloranti al catrame di carbone, formaldeide, mercurio, ossibenzone. Non sono testati su animali. Infatti, DECIEM non esegue test su animali e non paga terzi per farlo. Per questo motivo, nessuno dei loro marchi viene venduto nella Cina continentale, dal momento che tale vendita richiede test su animali ai fini della registrazione.


I prodotti potete acquistarli sul loro sito ma anche su diversi altri negozi beauty online (ho visto anche su asos).

Spero di avervi fatto conoscere un brand nuovo, io sono curiosissima di provare i prodotti che ho ordinato, il tempo di riceverli e testarli e poi vi saprò dire!
Nel frattempo, come sempre, ricordatevi di sorridere e trascorrete una buona giornata!

A presto, la vostra CI